HomeLa Tomatina: l’allegra battaglia a colpi di pomodoriLa Tomatina: l’allegra battaglia a colpi di pomodori

La Tomatina: l’allegra battaglia a colpi di pomodori

La Tomatina: l'allegra battaglia a colpi di pomodori

LA TOMATINA: L’ALLEGRA BATTAGLIA  A COLPI DI POMODORI

Dal 1945 – l’ultimo mercoledì del mese di agosto- le strade di Buñol si tingono di rosso: è il giorno della Tomatina, la festa spagnola dove i partecipanti si sfidano ad una allegra battaglia a colpi di circa 125 tonnellate di pomodori.

Ai viandanti che si troveranno a passeggiare in questo giorno per le vie di questa cittadina nella Comunidad Valenciana consiglio solo una cosa: dimenticate il mantra imparato dalla mamma nell’infanzia (“attento a non sporcarti“) e buttatevi nella mischia.

L’edizione 2017 della Tomatina è prevista per mercoledì 30 agosto 2017.

LA STORIA DELLA TOMATINA

Tutto è cominciato l’ultimo mercoledì di agosto del lontano 1945, allorquando due ragazzi, nell’attesa di veder passare la parata dei Giganti e Testoni, hanno iniziato ad azzuffarsi. Una botta via l’altra e i litiganti sono giunti nei pressi di un mercato di frutta e verdura e lí hanno iniziato a tirarsi addosso dei pomodori.

L’anno successivo, per ricordare l’anniversario di quella divertente zuffa, i due ragazzi hanno deciso di “rievocare” la battaglia, portandosi direttamente i pomodori da casa.

Da quel giorno è diventata una consuetudine, una specie di tradizione, che negli anni ha raggruppato sempre più persone sino a diventare una delle manifestazioni più conosciute e frequentate della tradizione spagnola, al pari della Feria de Abril di Siviglia e della Feria del Caballo di Jerez de la Frontera.

LE REGOLE DELLA BATTAGLIA

La Tomatina inizia alle 9 del mattino: nel centro della piazza viene montato un palo -reso scivoloso dal sapone- alla cui sommità viene legato un prosciutto (il premio). La festa dovrebbe iniziare solo con l’aggiudicazione del prosciutto da parte di uno dei partecipanti. Tuttavia, data la difficoltà di tale gesto, si è deciso di dare inizio al combattimento alle 11 e ciò indipendentemente dall’ottenimento del premio.

I partecipanti all’arrivo si recano presso il Comune, rifocillandosi di preziose munizioni (pomodori), nel mentre alcuni divertiti osservatori lanciano secchiate d’acqua ai partecipanti.

Alle 11 si inizia a far sul serio: ripetuti colpi di clacson avvisano i partecipanti dell’arrivo di ben 5 camion colmi di pomodori; una volta giunti a destinazione i camion svuotano a terra il loro carico e la battaglia può partire al grido di “tomate! tomate!”. In pochi minuti la piazza si tinge di rosso, trasformandosi in un campo di (allegra) battaglia: i partecipanti iniziano a lanciare pomodori a chiunque capiti a tiro, divertendosi come matti.

La battaglia termina poi con un altro suono del camion che indica la fine della battaglia.

La Tomatina: l'allegra battaglia a colpi di pomodori

REGOLE TOMATINA 2017

  • Mantenere una distanza di sicurezza dai camion;
  • Non lanciare bottiglie o oggetti duri;
  • Non rompere o lanciare le magliette altrui;
  • Schiacciare i pomodori prima di lanciarli;
  • Smettere di lanciare pomodori quando sentite il rumore del secondo colpo.
  • Seguire le indicazioni del personale di sicurezza.

INFORMAZIONI DI INTERESSE SULLA TOMATINA 2017

Gli spagnoli, non c’è che dire, sanno divertirsi! E voi, avete mai partecipato a questa festa?

Aspetto di conoscere il vostro racconto e – perchè no? – di vedere qualche foto dell’edizione di quest’anno.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017: Occhi da viaggio, All Rights Reserved | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: